Massimo Luconi 2019-05-27T12:36:56+00:00

Massimo Luconi

Gli inizi: il teatro, il cinema e l’opera

Dal 1976 al 1984 Massimo Luconi collabora come assistente alla regia e responsabile tecnico e organizzativo con i maggiori esponenti del Teatro e del Cinema. Importanti le esperienze con Luca Ronconi, Eduardo de Filippo, Giancarlo Sepe e Memè Perlini per il teatro di prosa, mentre per il cinema e il teatro d’opera ha l’occasione di lavorare con Mauro Bolognini e Salvatore Samperi. In questi anni è anche al fianco di Franco Zeffirelli come aiuto regista per Storia di una Capinera, il Giovane Toscanini e Otello.

Gli anni del Metastasio

È nel 1995 che Massimo Luconi inizia la sua importante esperienza al Teatro Metastasio di Prato dove ricopre il ruolo di presidente fino al 1999, di direttore artistico dal 2002 al 2005 e di condirettore dal 2010 al 2015 occupandosi degli aspetti organizzativi e progettuali della programmazione e della produzione.

Dal 2012 è direttore artistico e organizzativo del Festival di Radicondoli.

La formazione, i documentari e le inchieste

Negli ultimi anni, e parallelamente alla sua attività di regista, si occupa di formazione: all’Università della Bicocca di Milano e al Progeas di Prato ha tenuto laboratori di formazione sull’organizzazione teatrale e corsi sul mestiere di attore. È stato inoltre responsabile didattico della scuola di recitazione del Teatro Metastasio e dei corsi per costumisti ed elettricisti. Attualmente è docente presso il CIAS Centro Internazionale delle Arti dello Spettacolo “Franco Zeffirelli” con il Corso Avanzato di Regia Teatrale e Interpretazione.
Ha realizzato numerosi documentari e inchieste televisive per la RAI e ha anche prodotto alcuni filmati su artisti contemporanei, fra cui Claudio Parmiggiani, Dani Karavan, Jaume Plensa e sulla collezione di arte ambientale della Fattoria di Celle.

Massimo Luconi oggi

Fra i suoi ultimi lavori, Il dolore di M.Duras con Mariangela Melato, Sarabanda di I. Bergman con Massimo de Francovich, Giuliana Loiodice, Luca Lazzareschi, Antigone una storia africana con attori senegalesi, per Rai Cinema il documentario L’occupazione cinese made in Prato.
Attualmente è al fianco di Franco Zeffirelli come aiuto regista per la messa in scena de La Traviata all’Arena di Verona.

Con il patrocinio di:

Comune di Firenze

Giardino dei CiliegiTargetti